A Terni e provincia i reati sono in diminuzione

I dati forniti dal questore Belfiore in occasione della festa di fondazione della Polizia

Tempo di lettura: 116 secondi

La platea, con le autorità civili e mons. Vecchi, intervenuta al 162° anniversario della fondazione della Polizia di Stato presso la questura di Terni
La platea, con le autorità civili e mons. Vecchi, intervenuta al 162° anniversario della fondazione della Polizia di Stato presso la questura di Terni

Nel 162° anniversario della fondazione della Polizia di Stato, la festa celebrata presso la questura di Terni è stata l’occasione per tracciare un bilancio dell’attività svolta e per la consegna dei riconoscimenti agli uomini e alle donne della polizia di Stato che si sono distinti per merito di servizio. Dopo la deposizione della corona d’alloro in ricordo dei caduti, da parte del questore Carmine Belfiore e del prefetto Gianfelice Bellesini, la cerimonia è proseguita nella sala riunioni, alla presenza anche del sottosegretario del ministero dell’Interno Gianpiero Bocci, del presidente del Tribunale Girolamo Lanzellotto, del procuratore Cesare Martellino, del vescovo di Terni mons. Ernesto Vecchi e delle autorità istituzionali locali.

Il questore Carmine Belfiore ha espresso il più vivo compiacimento per la fattiva collaborazione della cittadinanza ternana, che in alcune occasione ha segnalato alla polizia situazioni sospette, permettendo così agli agenti di intervenire tempestivamente, scongiurando la commissione di reati, come nel caso di un “cittadino virtuoso” al quale il questore ha consegnato un attestato in segno di apprezzamento.

Per quanto riguarda la situazione sul territorio, è stato evidenziato che sono in aumentano arresti e denunce, mentre i reati calano del 6% nell’intera provincia e dell’11% a Terni. Sono state 9.730 le pattuglie impegnate in un anno, che hanno eseguito 101.343 controlli lungo le strade, un quarto in più dell’anno precedente. Centoventinove sono stati i fogli di via obbligatori nei confronti di pregiudicati e persone non gradite e 7 i Daspo. In aumento anche gli ammonimenti, 13 per l’esattezza, rivolti a persone indagate per stalking. Le persone denunciate sono state 1.278 mentre gli arresti sono cresciuti da 218 a 295.

Tra i reati che destano maggior allarme sociale si è registrato un calo complessivo dei furti, in particolare delle rapine e delle tentate rapine, e dei furti in abitazione, i furti di auto e sulle vetture in sosta, mentre un leggerissimo aumento ha riguardato i furti con strappo e quelli nei negozi. I casi di disagio segnalati all’ufficio Minori sono stati 143 e grande è stato il lavoro condotto dall’ufficio Immigrazione, con quasi 4.914 permessi rilasciati e 247 espulsioni. In più, le recenti emergenze nel Nord Africa hanno portato al trasferimento di altri 95 immigrati nel Ternano.