Bassetti: “Siamo preti perchè Lui ci ha chiamati”

Lettera del vescovo “Per il Giovedì Santo”. Mercoledì in cattedrale anche 800 cresimandi della diocesi

“Il ritrovarci come presbiteri a celebrare, nella vigilia del Giovedì Santo la Messa del Crisma, più che un dovere è una esigenza profonda della nostra consacrazione sacerdotale ed un atto di gratitudine e riconoscenza al Signore”. Lo scrive l’arcivescovo mons. Gualtiero Bassetti nella lettera per il Giovedì Santo inviata ai sacerdoti della diocesi di Perugia – Città della Pieve per invitarli a partecipare alla Messa Crismale. “Conto sulla vostra presenza ed ho vivo desiderio di rivedere i vostri volti” scrive mons. Bassetti al “suo clero” ricordando loro che “siamo preti perché Lui un giorno ci ha raggiunti e ci ha chiamati; a Lui che chiamava abbiamo detto sì: e da allora si è accesa in noi una fiamma d’amore, che con la sua grazia non si è più spenta. Una fiamma che ci fa ardere di Lui, desiderare Lui, volere quel che Lui vuole da noi. È questo spirito che ci ha spinto a tutte le opere che abbiamo fatto per gli altri”. Mons. Bassetti sa che non potrà avere presenti tutti gli oltre 115 preti, e “a coloro che sono malati o non possono partecipare a causa dell’età avanzata” assicura che “sull’altare della nostra stupenda Cattedrale saranno anch’essi presenti”. Sono 94 i preti in servizio pastorale nelle parrocchie della diocesi, quasi tutti con la responsabilità di più parrocchie e con impegni che si moltiplicano, dalle celebrazioni della messa agli incontri pastorali. Il parroco è il perno di “unità pastorali di fatto” in cui l’impegno non è condiviso con altri preti ma con collaboratori laici e, dove ci sono, suore. Sono poche le “unità pastorali” in cui due o tre preti condividono la responsabilità di più parrocchie, in una condivisione di compiti che pare essere il futuro per l’organizzazione della Chiesa, sulla quale il vescovo ha aperto una riflessione coinvolgendo il Consiglio episcopale, presbiterale e le Zone pastorali. Nella lettera mons. Bassetti si rivolge “in modo particolare” a chi “si sentisse solo e appesantito da affanni” ricordando che “la sua solitudine è abitata da Gesù e che Lui saprà farne un dono e un tempo di grazia”. E poi a chi sentisse “un senso di scoraggiamento e di frustrazione, o provasse talvolta la sensazione di battere l’aria invano” ripete le parole di Gesù “Vieni in disparte, con me e riposati un po’” e ricorda che “i frutti del nostro ministero li conosce solo Dio”. I cresimandi in cattedraleLa cattedrale sarà rallegrata dai circa 800 ragazzi e ragazze che riceveranno la Cresima in quest’anno pastorale. Accompagnati dai catechisti e dai parroci, i ragazzi vivranno il loro “Grande meeting dei cresimandi” per una giornata preparata per loro dalla Pastorale giovanile, Ufficio catechistico e Salesiani. Sono attesi alle 9.30 al Don Bosco. Alle 10 incontreranno il Vescovo, poi dalle 11 torneo a squadre e pranzo al sacco. Nel pomeriggio don Luca, don Riccardo e Simone, seminarista, terranno una catechesi sul tema della Gmg “Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede” e gli parleranno dell’esperienza che potranno fare quando saranno appena più grandi. Intorno alle 16 si faranno pellegrini verso la cattedrale, passando da Porta Eburnea e attraversando corso Vannucci. SETTIMANA SANTA IN CATTEDRALE (17 – 23 aprile) Domenica delle Palme ore 10 – Piazza IV Novembre, palazzo arcivescovile Liturgia della benedizione delle palme: processione _no in Cattedrale e Liturgia eucaristica presieduta dall’Arcivescovo mons. Gualtiero Bassetti (altre Messe ore 8.30 e 18). Mercoledì Santo ore 17 – s. messa crismale – benedizione degli oli TRIDUO PASQUALEGiovedì, venerdì e sabato ore – Liturgia delle Ore presieduta da Mons. Arcivescovo con la partecipazione dei canonici di San Lorenzo. Giovedì Santoore 18 – Messa nella Cena del Signore. Dopo la Messa adorazione all’altare della reposizione dell’Eucarestia _no alle ore 24, animata dai chierici del seminario. Venerdì Santo ore 18 -Celebrazione della Passione del Signore. Ore 21 – Cattedrale: Via Crucis Sabato santoore 22 – chiostro della cattedrale: inizio della solenne Veglia Pasquale DOMENICA DI PASQUAore 11.30 -santa messa solenne, presieduta da mons. arcivescovo (altre Messe ore 8.30 – 10 – 18).

AUTORE: Maria Rita Valli