Caritas Terni. Al via il progetto di 17 tirocini formativi per persone disoccupate

Tempo di lettura: 114 secondi

“Formati e avviati al lavoro” è il progetto della Caritas diocesana – associazione di volontariato San Martino, realizzato con il sostegno di Caritas italiana e cofinanziato con fondi dell’8xmille, per 17 tirocini formativi di inoccupati.

Il progetto nasce dalla convinzione che per contrastare il rischio di povertà ed esclusione sociale, in cui tante persone scivolano, sia necessario ripartire dal lavoro degno, non sfruttato né degradato, ragionevolmente retribuito e stabile. Il progetto mira ad accompagnare verso un percorso di autonomia e per lanciare un segno di carità fraterna.

Si prevede un’attività di orientamento e tutoring per la ricerca attiva del lavoro e per facilitare l’inserimento o il re-inserimento lavorativo di persone inoccupate, disoccupate, residenti nel territorio della diocesi, con particolare attenzione ai giovani. Il finanziamento per due anni della Caritas italiana è di 96 mila euro; altri 10 mila euro garantiti con risorse diocesane o attraverso finanziatori esterni.

“È una piccola risposta – dice il direttore della Caritas diocesana Ideale Piantoni alle tante persone che si rivolgono ai nostri servizi, e sono disoccupate e spesso sfiduciate nella possibilità di poter trovare un’occupazione. Crediamo che la formazione professionale, intesa come strumento che può fornire delle competenze e abilità in settori dove vi è una reale necessità, sia la strada maestra per dare un’opportunità di lavoro a persone che si trovano in difficoltà.

Le richieste delle persone ascoltate presso il nostro Centro diocesano di via Vollusiano che riguardavano il lavoro come bisogno primario sono state il 58% del totale degli ascolti nel 2018 e il 50,73% nel 2017. Una richiesta di aiuto dolorosa, perché la Caritas non è un’istituzione civile ma religiosa, e può solo parzialmente sostenere le gravi carenze sociali”.

La formazione professionale dei candidati proseguirà con un periodo di tirocinio formativo extracurricolare, realizzato con il supporto di Gi Group, realtà multinazionale con agenzie di collocamento al lavoro in Italia e all’estero, che consentirà ai beneficiari di sperimentarsi e farsi conoscere dalle aziende che cercano personale qualificato.

Nel quadro così delineato, la Caritas diocesana intende intervenire cercando di rispondere sia alla povertà come mancanza di reddito, dandosi una prospettiva altra da quella del mero sostegno al reddito. Le domande per partecipare alla selezione vanno presentate presso la sede della Caritas diocesana, strada di Valleverde 22, Terni, o alla e-mail segreteria@caritas-tna.it entro il 31 maggio. Per info 0744.428393.

Elisabetta Lomoro

LASCIA UN COMMENTO