Due umbri nel consiglio nazionale del Movimento di impegno culturale (Meic)

Si è chiusa questa mattina, domenica 18 aprile, la XIV Assemblea nazionale del Meic. I lavori si sono tenuti online e vi hanno partecipato anche i delegati dei gruppi Meic di Perugia e Foligno.

La giornata conclusiva si è aperta con il saluto del presidente nazionale dell’Azione cattolica italiana, Matteo Truffelli, e con la prosecuzione del dibattito sulla relazione del presidente uscente Elia, al quale è poi toccato concludere i lavori.

In mattinata si sono anche concluse anche le votazioni assembleari per l’elezione dei membri del Consiglio nazionale ed è stata eletta anche Maria Rita Valli del gruppo Meic di Perugia.

Nell’intervento conclusivo il presidente nazionale uscente Beppe Elia ha avuto parole di gratitudine anche per la socia Meic di Perugia Paola Cipelli, per il contributo dato in questi anni riguardo gli aspetti della gestione contabile della associazione.

Il segretario nazionale Tiziano Torresi ha comunicato i risultati: i nuovi consiglieri nazionali sono Augusto Sabatini (Reggio Calabria), Marta Margotti (Torino), Maria Cristina Volpe (Piedimonte M.), Pietro Bongiovanni (Potenza), Guido Campanini (Parma), Gianmichele Pavone (Ostuni), Marinella Venera Sciuto (Acireale), Giuseppe Migliorini (Lodi), Francesca Schiano (Padova), Maria Rita Valli (Perugia), Giovanni Bombelli (Crema) e Antonio Mangiola (Roma Sant’Ivo).

Sono dunque due gli umbri che fanno parte del Consiglio nazionale: Valli, come membro eletto, e Bernard Fioretti del gruppo Meic di Foligno, in qualità di delegato regionale Meic.

La sessione di apertura della XIV Assemblea nazionale ha visto l’intervento di Kevin Ahern, presidente internazionale di Pax Romana. Collegato da New York, Ahern ha tenuto un intervento su “La sfida dell’ecologia integrale” (il pdf e il video integrale).

I delegati hanno anche approvato il documento assembleare (234 favorevoli su 266) e la composizione del collegio dei revisori (242 favorevoli su 265).

LASCIA UN COMMENTO