Giubileo, grande opportunità

Tempo di lettura: 130 secondi

Nella foto: Stefano di Stasio, “San Francesco e la gloria dei cinque martiri”, dal ciclo pittorico dedicato ai Protomartiri
Nella foto: Stefano di Stasio, “San Francesco e la gloria dei cinque martiri”, dal ciclo pittorico dedicato ai Protomartiri

Terni si prepara al Giubileo straordinario promuovendo la ricchezza spirituale, religiosa e culturale del territorio. La seconda Commissione consiliare permanente del Comune ha elaborato un atto di indirizzo che contiene una serie di raccomandazioni su come accogliere nel miglior modo i pellegrini. San Valentino, patrono della città, il Cammino dei Protomartiri francescani, un percorso di 100 chilometri tra le città e i borghi di Terni, Stroncone, Calvi dell’Umbria, Narni, San Gemini e Cesi, compresa Collevalenza e Assisi, saranno infatti mete di fedeli provenienti da diverse Paesi del mondo.

Per questo, viene richiesto che il Comune “incrementi il lavoro di preparazione già avviato con la Regione dell’Umbria, la diocesi di Terni, Narni e Amelia e l’Opera romana pellegrinaggi, e a contribuire concretamente alla programmazione di iniziative di carattere religioso e culturale, oltre alla valorizzazione delle mete classiche come Carsulae, cascata delle Marmore e Piediluco, anche i percorsi francescani fino allo Speco di S. Urbano, gli itinerari celtici sulla montagna di Cesi e a Marmore, spettacoli e sacre rappresentazioni all’Anfiteatro Fausto di Terni e all’anfinteatro di Carsulae, promozioni gastronomiche e agroalimentari del territorio”.

A livello operativo si chiedono poi impegni per coinvolgere le realtà associative interessate, per la predisposizione di un itinerario da percorrere a piedi e che colleghi i percorsi della Via di Francesco; per la sistemazione entro novembre 2015 della segnaletica per i maggiori siti turistici e culturali del nostro territorio, e per realizzare interventi straordinari per il decoro urbano della città. Infine, si suggerisce di “calendarizzare le iniziative più importanti per la città nell’arco del tempo di durata del Giubileo”.

“Il Giubileo straordinario della Misericordia che si aprirà l’8 dicembre può essere una grande opportunità per la città e il territorio – commenta il presidente della seconda commissione Francesco Filipponi -. Con questo atto di indirizzo si impegna l’Amministrazione, in collaborazione con la diocesi di Terni, Narni e Amelia, alla predisposizione di un programma di iniziative adatte a un evento di portata mondiale quale può essere un Anno santo straordinario, partendo dai simboli del nostro territorio, ovvero san Valentino e il Cammino dei Protomartiri francescani”.

Da ricordare inoltre che il 13 dicembre i cavalieri dell’Ordine del Santo Sepolcro di Gerusalemme saranno promotori di un evento che si svolgerà ad Assisi dal titolo “Dalla misericordia di Francesco all’indulgenza della Porziucola”. Vi parteciperanno, tra gli altri, il vescovo Domenico Sorrentino e padre Giuseppe Battistelli. La solenne celebrazione eucaristica sarà presieduta dal card. Gualtiero Bassetti.

AUTORE: Benedetta Rinaldi