I giovani dell’Umbria alla GMG di Rio de Janeiro

Gmg. Lunedì 15 luglio i 288 ragazzi umbri partono per Rio

Tempo di lettura: 365 secondi

9254334759_d250548314_c-bnSono una goccia in un mare di vita i “nostri” 288 giovani che parteciperanno alle Giornate mondiali della Gioventù a Rio de Janeiro dove sono attesi oltre 2 milioni di giovani da ogni parte del mondo per celebrare, con Papa Francesco, la XXVIII Gmg che ha per tema “Andate e fate discepoli tutti i popoli!”. Una goccia anche rispetto ai giovani che restano in Umbria, ma i ragazzi e le ragazze che hanno raccolto l’invito della Pastorale giovanile (circa 110) e del Cammino Neocatecumenale rappresenteranno i loro coetanei e conterranei all’incontro con Papa Francesco.

Il viaggio

Partiranno per il Brasile nella giornata del 15 luglio accompagnati da nove sacerdoti e sei seminaristi. Il 21 luglio saranno raggiunti dall’arcivescovo mons. Gualtiero Bassetti, presidente della Ceu, unico vescovo umbro ad andare a Rio e uno dei 15 vescovi italiani che terranno le catechesi ai 7300 giovani italiani presenti a Rio.

La Settimana missionaria

I giovani umbri arriveranno in Brasile il 16 luglio. Per una settimana saranno ospiti delle famiglie di alcune parrocchie della città di Maricà, nell’Arcidiocesi di Niteròi vicina a quella di Rio de Janeiro. Ad accoglierli ci sarà il parroco don Marco, un sacerdote brasiliano, un po’ umbro d’azione visto che negli anni di teologia passati a Roma nei fine settimana andava a Terni ad esercitare il suo ministero sacerdotale. “Provenienti da una piccola realtà quale è la nostra Umbria – spiega alla vigilia della partenza per il Brasile don Marcello Cruciani, responsabile regionale della Pastorale giovanile della Ceu –, abbiamo scelto di soggiornare con i nostri ragazzi in una diocesi-metropoli con oltre due milioni di abitanti. Le famiglie che ci ospiteranno fino al 23 luglio hanno preparato per noi una Settimana missionaria con varie esperienze spirituali ed anche sociali, che permetteranno ai nostri ragazzi di accrescere la propria fede e di maturare a livello umano, oltre che a conoscere e confrontarsi con i loro coetanei brasiliani”. A Niteròi è prevista una “serata umbra”, dove, spiega don Cruciani, verrà presentata “la realtà delle nostre Chiese con testimonianze e video”.

Umbri multietnici

Una decina dei giovani pellegrini umbri, aggiunge don Cruciani, “sono figli di famiglie immigrate di fede cattolica che vivono nella nostra regione sempre più multietnica e multiculturale impegnata da sempre, ad iniziare dalle nostre istituzioni civili e religiose, a favorire l’integrazione”.

In coro a Rio

Un gruppo dei giovani pellegrini umbri, “appassionati cantori e musicisti”, avrà il compito di animare le catechesi, per questo, sottolinea don Cruciani, “nei giorni di Rio gli umbri saranno ospiti di una parrocchia vicina ad uno dei luoghi dove si terranno le catechesi ai giovani italiani”. Questo gruppo, inoltre, “è autore, per l’occasione della Gmg, di un libro di cento pagine di preghiere e canti che verrà utilizzato durante gli incontri delle giornate di Rio de Janeiro”.

Catechesi e preghiera … e festa

Dal 23 al 26 luglio a Rio i giovani saranno impegnati in un percorso spirituale scandito ogni mattina da catechesi / colloquio e messa. Si ritroveranno in gruppi di circa 500 persone, con un vescovo italiano, e non è detto che sia il vescovo Bassetti! Mercoledì pomeriggio parteciperanno alla festa degli italiani (diretta Rai1 ore 23.15), poi agli incontri con il Papa insieme ai giovani di tutto il mondo: giovedì la festa di accoglienza, venerdì la Via Crucis e sabato la grande veglia: per raggiungere Campus Fidei i ragazzi dovranno affrontare un cammino di 13 km, un vero e proprio pellegrinaggio a piedi.

 

CURIOSITA’

Preti e seminaristi
Accompagnano i giovani: don Marcello Cruciani (Orvieto-Todi) responsabile regionale della Pastorale giovanile; don Riccardo Pascolini (Perugia-Città della Pieve); don Luciano Afloarei (Terni-Narni-Amelia); don Antonio Borgo e padre Salvatore De Santis (Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino); don Antony Roy Valiyaparambil e padre Francesco Rossi De Gasperis (Foligno); don Marco Cardoni (Gubbio). I seminaristi sono: Giosuè Busti coordinatore logistico dei giovani umbri partecipanti alla GMG, Giordano Commodi e Federico Casini (Perugia-Città della Pieve); Filippo Milli (Città di Castello), Simone Marchi (Foligno) Daniele Martelli (Terni-Narni-Amelia).

News da Rio
L’Ufficio stampa della Ceu, La Voce e la Gazzetta di Foligno con i loro siti internet (www.lavoce.it e www.gazzettadifoligno.it), «Umbria Radio», «Radio Gente Umbra», «Radio TNA» e il sito della Ceu www.chiesainumbria.it, seguiranno i partecipanti umbri alla GMG con servizi immagini e collegamenti da Rio de Janeiro. Chi vuole potrà seguire gli eventi trasmessi in diretta dal CTV (Centro Televisivo Vaticano raggiungibile dal sito www.vatican.va).

L’Umbria nel ‘sacco’
Nella “sacca del pellegrino” fornita dal Servizio di Pastorale giovanile nazionale della Cei, gli italiani troveranno due “prodotti” realizzati in Umbria: il libro “Italiani nel paese verde-oro, percorsi migratori in Brasile ieri e oggi”, edito dalla casa editrice Tau di Todi e curato dalla Fondazione Migrantes; il DVD  “Don Andrea Santoro, dono della fede”, curato dal gruppo teatrale Corale dell’Istituto San Carlo e dalla Pastorale giovanile di Foligno.

Casa Italia
A due passi da Copacabana, nel cuore degli eventi della Gmg, ospiti della parrocchia di San Paolo dei Padri Barnabiti, a Casa Italia c’è un gruppo di giovani volontari a disposizione per i servizi necessari e per offrire informazioni; un media center rilancerà informazioni e materiale che sarà pubblicato sui siti web. Nel cortile di Casa Italia, accessibile a tutti i pellegrini italiani, sarà disponibile gratuitamente il wi-fi. Accanto al cortile di Casa Italia, la chiesa dei Barnabiti, uno dei luoghi di catechesi per gli italiani e a dieci minuti a piedi l’alloggio dei vescovi italiani.

 

Le giornate dei giovani e di Papa Francesco

16 al 23 Luglio

GIOVANI: SETTIMANA MISSIONARIA

I giovani sono ospiti delle diocesi brasiliane. Gli Umbri sono a Niteròi

22 – 23 luglio

Papa Francesco arriva a Rio de Janeiro intorno alle 17. Dopo l’accoglienza in aeroporto e la Visita di cortesia al Presidente della Repubblica il Papa va in soggiorno privato nella Residenza di Sumaré a Rio de Janeiro.

Mercoledì 24 luglio

MATTINA

GIOVANI: catechesi e messa

PAPA FRANCESCO: visita al Santuario di Nostra Signora della Concezione di Aparecida

POMERIGGIO

GIOVANI: Festa degli italiani

PAPA FRANCESCO: Visita all’Ospedale São Francisco de Assis na Providência – V.O.T. a Rio de Janeiro

Giovedì 25 luglio

MATTINA

GIOVANI: catechesi e messa

PAPA FRANCESCO: Visita alla Comunità di Varginha (Manguinhos) una delle favelas di Rio de Janeiro

POMERIGGIO

GIOVANI E PAPA: Festa di accoglienza dei giovani sul lungomare di Copacabana a Rio de Janeiro

Venerdì 26 luglio

MATTINA

GIOVANI: catechesi e messa

PAPA FRANCESCO: Confessione di alcuni giovani nel Parco della Quinta da Boa Vista a Rio de Janeiro

Breve incontro con alcuni giovani detenuti nel Palazzo Arcivescovile St. Joaquim a Rio de Janeiro

Preghiera dell’Angelus Domini. Pranzo con i giovani nel Palazzo Arcivescovile

POMERIGGIO

GIOVANI E PAPA: Via Crucis sul Lungomare di Copacabana a Rio de Janeiro

Sabato 27 luglio

MATTINA

GIOVANI: si preprarano per raggiungere Campus Fidei

PAPA FRANCESCO: Santa Messa con i Vescovi della XXVIII GMG e con i Sacerdoti, i Religiosi e i Seminaristi nella Cattedrale di San Sebastiano a Rio de Janeiro. Incontro con la Classe Dirigente del Brasile

POMERIGGIO

GIOVANI E PAPA: ore 19.30 Veglia di preghiera con i giovani nel Campus Fidei a Guaratiba

 

Domenica 28 luglio

GIOVANI E PAPA: ore 10.00 Santa Messa per la XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù nel Campus Fidei a Guaratiba

Preghiera dell’Angelus Domini nel Campus Fidei

POMERIGGIO

17.30 IL PAPA incontra i Volontari della XXVIII GMG poi parte per l’Italia.

Anche i giovani tornano a casa.

 

AUTORE: Maria Rita Valli (ha collaborato Riccardo Liguori)