Il 1 maggio riaprono le mostre dedicate a Raffaello in Umbria

Dal primo maggio riaprono al pubblico la mostra “Raffaello in Umbria e la sua eredità in Accademia”, Perugia Palazzo Baldeschi, la mostra collegata “Dal lustro all’istoriato: Raffaello e la nuova maiolica”  a Gubbio le Logge dei Tiratoi della Lana con, riapre, sempre a Gubbio, la Casa di Sant’Ubaldo.

La mostra

“Raffaello in Umbria e la sua eredità in Accademia”  è tra le mostre che hanno ottenuto il riconoscimento del Comitato Nazionale per le celebrazioni raffaellesche in occasione del quinto centenario della sua scomparsa.

La mostra è nata nel 2020 dalla volontà condivisa della Fondazione CariPerugia Arte e dell’Accademia di belle Arti Pietro Vannucci.

La mostra inaugurata a settembre 2020 e poi sospesa in seguito alle restrizioni anti Covid, torna ad essere accessibile al pubblico dal 1 maggio e fino al 3 ottobre 2021.

Le 12 opere di Raffello in Umbria

Una sezione della mostra riproduce tutte le dodici opere realizzate da Raffaello in Umbria, attraverso sorprendenti effetti scenici e multimediali accompagnati da una voce narrante che le contestualizza dal punto di vista storico.

La sezione è curata da Francesco Federico Mancini, con la regia della Fondazione CariPerugia Arte e il contributo della Soprintendenza Archivistica dell’Umbria e delle Marche e dell’Archivio di Stato di Perugia.

In questa sezione anche due dialoghi realizzati da attori che portano in scena l’artista mentre si confronta con suo padre e con il suo maestro Pietro Vannucci, detto il Perugino, e tre opere del Rinascimento umbro appartenenti alla collezione della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e realizzate Perugino, Pintoricchio e Signorelli.

L’altra sezione della mostra, dal titolo “L’Accademia di Perugia e Raffaello: da Minardi e Wicar al Novecento” è realizzata dall’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia e curata da Alessandra Migliorati, Stefania Petrillo e Saverio Ricci, con il coordinamento di Giovanni Manuali, conservatore dei Beni dell’accademia.

La sezione si articola in quattro parti tematiche e cronologiche che vogliono mostrare e dimostrare come, per tutto l’Ottocento, grazie alla presenza di Tommaso Minardi, Perugia  insieme a Roma fu un epicentro della corrente purista e del ritorno all’arte di ispirazione religiosa.

A Gubbio la ceramica

Restando in tema di suggestioni raffaellesche a Gubbio riaprono gli spazi delle Logge dei Tiratori della Lana dove sarà ancora possibile ammirare le splendide ceramiche della compongono il percorso “Dal lustro all’istoriato: Raffaello e la nuova maiolica” a cura di Giulio Busti e Franco Cocchi con la collaborazione di Luca Pesante ed Ettore Sannipoli.

Sempre a Gubbio riapre anche la Casa di Sant’Ubaldo, con la sua ricca raccolta di immagini e ritratti che riproducono la figura canonica del santo patrono di Gubbio.

Il commento dei promotori

“Siamo felici di comunicare che riapriremo il 1 maggio, prorogando gli eventi fin dopo l’estate. Oltre alla possibilità di poter visitare i nostri già magnifici contenitori d’arte, – commenta il Presidente della Fondazione CariPerugia Arte, Luca Galletti – vogliamo offrire al pubblico l’occasione di godere di percorsi espositivi di grande valenza artistica, storica e documentale, con i quali continueremo a rendere omaggio al grande Raffaello”.

“La Fondazione – afferma il Presidente della Fondazione Accademia di Belle Arti Pietro VannucciMario Rampini – si associa alle parole del Presidente Galletti, orgogliosa e onorata di aver potuto avviare una proficua collaborazione con CariPerugia Arte, così come è quella ormai consolidata con la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia”.

Info e prenotazioni

Nel rispetto delle distanze di sicurezza è necessaria la prenotazione.
Biglietterie online sul sito www.fondazionecariperugiaarte.it

Titolo: “Raffaello in Umbria e la sua eredità in Accademia”
Sede: Palazzo Baldeschi – Corso Vannucci, 66 – 06121 Perugia
Date riapertura: 1 maggio 2021 – 3 ottobre 2021
Orari: dal martedì al venerdì 15.30-19.30; sabato e domenica 10.30-13.30 e 15.30-19.30
Info e prenotazioni: Tel: 075 5734760 – palazzobaldeschi@fondazionecariperugiaarte.it

Titolo: “Dal lustro all’istoriato: Raffaello e la nuova maiolica”
Sede: Logge dei Tiratoi della Lana – Piazza Quaranta Martiri -06024 Gubbio
Date riapertura: 1 maggio 2021 – 3 ottobre 2021
Orari: dal martedì al venerdì 16.00-19.00; sabato e domenica 10.00-13.00 e 16.00-19.00
Info e prenotazioni: 075 8682952; loggedeitiratori@fondazionecariperugiaarte.it

Casa di Sant’Ubaldo
Via Baldassini 38 – 06024 Gubbio
Date riapertura: 1 maggio 2021
Orari: sabato e domenica 10.00-13.00 e 16.00-19.00
Info e prenotazioni: casadisantubaldo@fondazionecariperugiaarte.it

FONDAZIONE CARIPERUGIA ARTE
Facebook: @fondazionecariperugiaarte
Twitter: @CariPerugiaArte
Instagram: cariperugiaarte
#PerugiacelebraRaffaello #RaffaelloinUmbria

LASCIA UN COMMENTO