Iniziative a sostegno delle missioni in America Latina

Operazione Mato Grosso a Bastia

Tempo di lettura: 85 secondi

I ragazzi dell’Omg (Operazione Mato Grosso) sono nuovamente in prima linea. Sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre, questi ragazzi – in particolare il gruppo di Bastia-Assisi – organizzano un campo di lavoro a Bastia Umbra presso il prefabbricato di via S. Rocco. Il campo di lavoro è stato ideato per raccogliere e vendere vari oggetti ormai andati in disuso. Il ricavato andrà interamente a sostegno delle varie missioni nei paesi dell’America Latina. Tutto ciò potrà essere possibile grazie alla solidarietà e collaborazione degli abitanti di Bastia, Assisi e dintorni, che vorranno preparare e mettere a disposizione oggetti in ferro non più utilizzabili, vestiti usati e vecchi elettrodomestici escludendo frigoriferi e televisori. A questo proposito la prossima settimana i ragazzi verranno nelle zone per portare dei volantini, attraverso i quali si potrà venire a conoscenza di informazioni riguardanti i diversi materiali. Le zone in questione saranno le seguenti: Bastiola – S. Lorenzo – Costano – Ospedalicchio – S. Maria degli Angeli – Tordandrea – Rivotorto – Tordibetto – Palazzo – Petrignano – Torchiagina. Nelle giornate di sabato 30 e domenica 1 dicembre, i ragazzi muniti di un furgone, passeranno in queste zone per prelevare gli oggetti. Ledue giornate di lavoro sono state organizzate in questo periodo proprio per l’occasione, per dare il benvenuto ad un ragazzo che è tornato in Italia, dopo aver passato diversi mesi tra i poveri in Bolivia. Dobbiamo dire che è proprio dell’Operazione Mato Grosso impegnarsi effettuando dei lavori per devolvere il tutto per le missioni. L’Operazione Mato Grosso lavora in Italia da più di trent’anni, in Umbria intorno agli anni Settanta. Il fondatore dell’Operazione è stato padre Ugo de Censi, il quale vive da vent’anni nelle missioni in Perù. L’intento è proprio quello di aiutare i poveri attraverso la carità.

AUTORE: Ombretta Sonno