L’8 per mille lo versi a te stesso

Tempo di lettura: 213 secondi

Nel 2006, dai fondi provenienti dall’8 per mille, sono stati impegnati per: Culto e pastorale50.000 euro come contributo alla parrocchia di Santa Maria della Misericordia a Terni, per venire incontro al forte indebitamento che sta ancora sostenendo per la costruzione del nuovo complesso parrocchiale. Per la conservazione e restauro edifici di culto già esistenti o di altri beni culturali ecclesiastici, 50.000 euro per i lavori di restauro eseguiti presso la cattedrale di Santa Maria Assunta di Terni. Cura delle animePer l’esercizio della cura delle anime: per attività pastorali straordinarie euro 80.000 per sostenere le spese inerenti l’organizzazione del Convegno internazionale sull’ecumenismo e per il Pellegrinaggio diocesano al santuario della Madonna del Ponte. Curia diocesana e centri pastorali diocesani euro 100.000; e 5.000 al tribunale ecclesiastico diocesano, che ha attivato anche in sede diocesana un ufficio collegato alla sede regionale di Perugia; Istituto di studi teologici, storici e sociali euro 15.000; contributo alla facoltà teologica euro 10.000. Per la manutenzione straordinaria di case canoniche, 15.000 euro sono stati distribuiti quale contributo al restauro e adeguamento impiantistico delle case canoniche delle parrocchie di Poggio di Otricoli, Nostra Signora di Fatima in Terni, San Vito di Narni, Vigne di Narni. Parrocchie in condizione di straordinaria necessità: euro 40.000, distribuiti a varie comunità parrocchiali con l’intento di incoraggiare alcune situazioni di particolare necessità materiale, e aiutare soprattutto iniziative pastorali nelle parrocchie più piccole e povere: parrocchia Santa Maria Maggiore e San Nicola in Collescipoli, parrocchia Santa Maria del Rivo in Terni, parrocchia San Matteo in Terni, parrocchia Sant’Andrea in Marmore, parrocchia San Giovanni in Vacone, parrocchia Santa Maria di Testaccio in Narni, parrocchia San Nicola di Bari in Itieli, parrocchia di San Michele Arcangelo in Sant’Urbano, parrocchia Sante Rita e Lucia in Narni. Enti ecclesiastici per il sostentamento dei sacerdoti addetti: 3.000 euro (distribuiti dal Vicario generale) sono serviti a dare un compenso a quei sacerdoti, normalmente stranieri e studenti delle facoltà romane, che prestano il servizio liturgico domenicale in alcune parrocchie; religiose in servizio pastorale: euro 10.529,71. Formazione del cleroFormazione del clero: Seminario diocesano e interdiocesano regionale euro 70.000; rette seminaristi e sacerdoti studenti a Roma o presso altre facoltà ecclesiastiche euro 10.000; formazione permanente del clero euro 15.000; formazione al diaconato permanente euro 2.500; pastorale vocazionale euro 2.500. MissioneScopi missionari: Centro missionario diocesano e animazione missionaria euro 3.000, per iniziative di animazione soprattutto nella pastorale missionaria giovanile, e le altre iniziative promosse a favore della Missione diocesana in Africa; volontari missionari laici euro 3.000; sacerdoti ‘Fidei donum’ euro 9.000. Catechesi ed educazioneCatechesi ed educazione cristiana: oratori e patronati per ragazzi e giovani euro 10.000, per gli oratori delle parrocchie San Zenone Martire e San Giovanni Bosco; associazioni ecclesiali (formazione membri) euro 10.000; iniziative culturali nell’ambito della diocesi euro 30.000. Promozione sostegno economico della Chiesa: euro 1.550 (materiale informativo); altre assegnazioni: a disposizione del Vescovo euro 15.000 per iniziative pastorali e per particolari situazioni. Interventi caritativiPer gli interventi caritativi: euro 115.000 alla Caritas diocesana per il sostegno delle varie opere che la stessa gestisce sul territorio diocesano. In favore di extracomunitari euro 10.000 per l’associazione Casa Parrabbi; in favore di anziani euro 10.000; in favore di portatori di handicap di euro 5.000; in favore di altri bisognosi euro 8.064,81 (assegnati e direttamente impegnati dal Vicario generale). Poveri Missione diocesana ‘Ntambwe euro 40.000. Opere caritative parrocchiali euro 20.000 alla Conferenza diocesana della San Vincenzo perché la ridistribuisca alle varie conferenze parrocchiali, in proporzione della consistenza delle iniziative e del numero degli assistiti. Opere caritative di altri enti ecclesiasticiOpere caritative di altri enti ecclesiastici: a disposizione delle parrocchie povere euro 15.000 (parrocchia Santa Maria della Pace e Santissima Trinità a Valenza, parrocchia di Itieli, parrocchia di San Pietro in Aguzzo, parrocchia di Montecampano, parrocchia Santa Maria di Testaccio, parrocchia Santa Maria della Cerqua in Narni, parrocchia di Santa Maria in Ponticelli, parrocchia dei Santi Giuseppe, Egidio e Marina in Monitoro). Altre assegnazioni: euro 30.000 a disposizione del Vescovo diocesano perché ne possa disporre a propria discrezione in tutti quei casi nei quali ritiene opportuno mantenere la necessaria riservatezza. Alla Mensa per i poveri ‘San Valentino’ euro 20.000. Centro di ascolto Sant’Antonio euro 10.000. Lavori di ristrutturazione del centro Caritas euro 20.000. Contributo per il funzionamento dei Centri di ascolto delle Foranie euro 5.000, che costituiranno un aiuto ai centri di ascolto istituiti presso le Foranie di Narni, Narni Scalo, San Paolo Apostolo in Terni, San Giovanni Apostolo in Collicello e San Francesco in Amelia.