La Scienza e la vita: dibattiti a scuola

Il Movimento per la vita premia gli studenti vincitori del concorso

Tempo di lettura: 139 secondi

Il 26 e il 31 maggio scorso a Città di Castello ci sono stati due appuntamenti di rilievo organizzati dal Movimento per la vita e interessanti la scuola. Il primo riguardava la premiazione degli studenti delle medie inferiori e del biennio delle superiori, partecipanti al concorso tifernate del Movimento, quest’anno alla sua XV edizione con il tema ‘L’Uomo e la Scienza: l’impegno della ricerca, il fascino della scoperta, il dubbio delle applicazioni’. Il secondo si riferisce alla premiazione degli alunni del triennio delle Superiori dell’Umbria, che hanno aderito al XVIII Concorso indetto dal Movimento per la vita nazionale dal tema ‘L’Uomo e la Scienza’ e che vedrà i premiati alla sede del Parlamento europeo a Strasburgo nell’ottobre 2005. Per il concorso tifernate, come nelle ultime edizioni, il ritrovo di circa 300 tra alunni e insegnanti con il nostro vescovo Pellegrino Tomaso Ronchi è stato il nuovo Palazzetto dello Sport dove la premiazione dei dieci vincitori è stata allietata da saggi di ginnastica artistica e di judo del Centro, diretto da Caterina Polverini, e da brani musicali interpretati dagli studenti della media Dante Alighieri e da una rappresentanza del ginnasio ‘Plinio il Giovane’, sotto la guida del maestro Marcello Marini. Premiati sono risultati 4 studenti del Liceo Ginnasio, uno dell’Itis, una dell’istituto ‘San Francesco di Sales’, 3 della media ‘Dante Alighieri’, 1 della media ‘Pascoli’. 40 gli altri partecipanti degli stessi istituti.Per la premiazione regionale, 215 gli elaborati da tutta l’Umbria con 15 istituti partecipanti, è stata eletta la sede del museo del Duomo. Sette i premiati (Liceo classico ‘P. Vannucci’, Ipsia ‘Cavour Marconi’, Ipssct ‘B. Pascal’ di Perugia, liceo scientifico ‘Jacopone da Todi’ di Todi, Liceo Socio – psico – pedagogico ‘San Francesco di Sales’ di Città di Castello, Istituto Itc ‘F. Scalpellini’ di Foligno, istituto Itc ‘F.Cesi’ di Terni), e 3 segnalati da Foligno, Perugia e Umbertide. La cerimonia è stata allietata dalla corale ‘Marietta Alboni’, che ha favorito brani classici e più moderni dell’arte sacra. Ospite d’onore il giornalista Piero Pirovano, fondatore del Movimento per la vita italiano. I contenuti dei temi sono stati molto significativi, specie quelli degli studenti più giovani: ‘la scienza come desiderio di scoprire ma anche responsabilità; se un ruolo hanno gli scienziati, diverso è quello di chi applica la scoperta; la scienza ha un limite come pure la sua applicazione; la legge non risolve il campo di applicazione delle scienze, gli interessi economici hanno il loro peso e il limite va trovato nell’uomo che può esaminare lo stupore della sua vita; il progredire della scienza può portare fuori strada, c’è il rischio di perdere il senso della vita’. Tutti noi possiamo prendere spunto anche da questi messaggi per la nostra Europa, per la causa della vita e la difesa di ogni essere umano da parte di una scienza rispettosa.

AUTORE: Dott. Renzo Tettamanti