Muore di Covid in Perù il vescovo umbro Ivo Baldi

Lunedì messa in suffragio a Città di Castello. Il cordoglio dei vescovi umbri

Dopo un periodo di ricovero in ospedale, è morto oggi il vescovo della diocesi peruviana di Huari, mons. Ivo Baldi Gaburri, originario di Città di Castello dove è nato il 27 marzo 1947. Don Ivo aveva contratto il Covid e da oltre due settimane stava lottando contro la malattia nell’unità di terapia intensiva della clinica San Paolo a Huaraz. Il virus gli aveva causato alcune complicanze che lo hanno portato al decesso.

Ordinato nel 1971 a Città di Castello

Mons. Baldi ha frequentato il Pontificio seminario regionale umbro “Pio XI” di Assisi, dove ha compiuto gli studi filosofici e teologici. È stato ordinato sacerdote nell’ottobre del 1971 dal vescovo Diego Parodi, allora amministratore apostolico di Città di Castello, nella cattedrale diocesana. Si è occupato in Italia per qualche anno dei giovani dell’Operazione Mato Grosso, prima di partire per il Perù nel 1975, come missionario “fidei donum”. Nel paese latinoamericano è stato parroco e poi rettore del seminario di Pomallucay nella prelatura di Huari e poi vicario generale della stessa comunità. 

Giovanni Paolo II lo nomina vescovo nel 1999

Nel dicembre del 1999, papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo di Huaraz e riceve l’ordinazione episcopale il 6 gennaio 2000 in San Pietro dallo stesso pontefice, insieme al futuro cardinale Giovanni Battista Re e all’arcivescovo Marcello Zago, segretario della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli. Nel febbraio 2004 è lo stesso Giovanni Paolo II a nominarlo vescovo prelato di Huari, territorio che nell’aprile 2008 papa Benedetto XVI ha elevato al rango di diocesi, facendo proprio di don Ivo il primo vescovo della comunità.

La notizia arriva attraverso la rete Omg

La notizia della scomparsa di mons. Baldi ha rapidamente raggiunto l’Italia e l’Umbria dall’America Latina attraverso la rete dei tanti volontari, dei missionari e dei consacrati che offrono la loro vita per i poveri in Perù e negli altri paesi sudamericani, grazie all’Operazione Mato Grosso. Nel dicembre 2019 papa Francesco aveva nominato vescovo ausiliare per la diocesi di Huari don Giorgio Barbetta (consacrato poi nel febbraio 2020), del clero della diocesi di Gubbio, “fidei donum” nella diocesi peruviana e rettore del seminario “Señor de Pomallucay”.

Il cordoglio dei vescovi umbri


I Vescovi dell’Umbria hanno diffuso una nota per espriomere il cordolgio per la morte del vescovo Baldi.

Nella nota “esprimono partecipazione al lutto di quanti lo conobbero e lo stimarono, familiari e fedeli. In terra peruviana mons. Baldi si è contraddistinto per l’attenzione ai più bisognosi, prima da sacerdote e parroco nei gruppi dell’operazione “Mato Grosso” e poi da vescovo, rendendo ovunque una feconda testimonianza di zelo sacerdotale e di fedeltà al Vangelo. I Vescovi umbri elevano fervide preghiere al Signore affinché, per intercessione dei Santi peruviani Toribio de Mogrovejo e Rosa da Lima e di quelli tifernati Florido e Amanzio, doni al defunto confratello il premio promesso ai suoi fedeli servitori”.

La nota si conclude annunciando che lunedì 14 giugno, alle ore 16.00, nella cattedrale di Città di Castello, i Vescovi umbri celebreranno una Messa di suffragio. 

4 COMMENTS

  1. Mi addolora la notizia appena arrivata della perdita di don Ivo. Da ragazzi abbiamo frequentato l’oratorio di San Giovanni in campo e poi le nostre strade si sono divise come è giusto che accadessero. Però le vicissitudini della vita, dopo 40 anni si sono di nuovo intrecciate quando la nostra associazione di laici appartenente alla Congregazione Religiosa della Famiglia Salvatoriana è stata coinvolta nella realizzazione di una mensa scolastica a Uchugaga (Sihuas) e dovevamo chiedere l’autorizzazione del vescovo del luogo. La mia sorpresa fu scoprire che proprio don Ivo era il nostro interlocutore. Risultato abbiamo realizzato l’opera. Per l’inaugurazione sono andato in Perù e mi sono personalmente reso conto dell’amore che la gente del posto nutriva per questo Pastore venuto dall’Umbria. Ciao don Ivo prega per noi.
    Roberto Gattini

  2. Mi sembra che don Ivo fu nominato vescovo da Giovanni Paolo II a Roma il 6 gennaio 2000. Io ero presente in San Pietro.

  3. Un gran hombre, gran siervo de Dios, lucho por ver mejorar la calidad de la vida de las localidades de la provincia de Huari. Gracias Mons. Ivo. Hoy nos dejas huérfanos, muy apenados por tu muerte, pero muy alegres por haberte tenido entre nosotros y haber compartido muchos momentos. Dios te tenga en su gloria. Siempre vivirás en la memoria y corazón de los San Marquinos.

LASCIA UN COMMENTO