Padre Giuseppe Piemontese festeggia 50 anni di ordinazione sacerdotale

Il vescovo di Terni-Narni-Amelia, padre Giuseppe Piemontese, ha celebrato nel giorno del Lunedì dell’Angelo i 50 anni di ordinazione sacerdotale.

Il 5 aprile 1971 padre Giuseppe Piemontese è stato ordinato sacerdote a Monte Sant’Angelo per imposizione delle mani e la preghiera consacratoria dell’arcivescovo Valentino Vailati.

Un lungo ministero a servizio della chiesa in Puglia come parroco a Bari, insegnante di religione, guida dei gruppi del francescanesimo laicale, ministro provinciale della Provincia di Puglia dei Santi Nicola e Angelo, come Custode del Sacro Convento di Assisi, rettore del santuario di san Giuseppe da Copertino e, infine, vescovo diocesano.

In occasione del 50esimo anniversario di sacerdozio monsignor Piemontese, esprime un sentito ringraziamento a coloro che con la preghiera e tanti messaggi hanno voluto esprimere vicinanza e partecipazione.

Già nell’omelia della Messa Crismale del mercoledì santo, padre Giuseppe Piemontese, ricordando i giubilei dei sacerdoti della diocesi, ha espresso sentimenti di ringraziamento e di lode al Signore anche per il suo giubileo e ha manifestato la convinzione che, in questo particolare momento della pandemia colmo di sofferenze, lutti e ristrettezze umane ed economiche, non fosse opportuno organizzare celebrazioni e feste particolari anche per evitare assembramenti e rischi per la salute.

Nei prossimi mesi, a seconda dell’evoluzione della pandemia, si potrà contemplare una celebrazione di ringraziamento e di festa comunitaria della diocesi.

 

LASCIA UN COMMENTO