Parco del Monte Cucco: natura e fresco nel cuore dell’Umbria

Sentieri, sport, grotte e relax nell’Appennino umbro-marchigiano non lontano da Gubbio

Monte Cucco è una montagna alta 1566 m, che sorge lungo l’Appennino umbro-marchigiano, non lontano da Gubbio.

Da qualche tempo il monte e la zona circostante sono diventati area protetta con la nascita del Parco del Monte Cucco.

LE GROTTE

Una delle cose da non perdere a Monte Cucco sono sicuramente le grotte.

Infatti, essendo la montagna composta per la maggior parte da calcare massiccio, nel corso degli anni è stata interessata da fenomeni di carsismo. Le acque piovane e quelle sulfuree hanno originato numerose grotte e cavità.

Una delle grotte più grandi ed importanti è proprio la Grotta del Monte Cucco. Grazie all’aiuto di guide esperte è possibile esplorare le viscere della montagna, camminando tra stalattiti e stalagmiti per più di 800m di percorso.

Tre sono le visite che si possono fare: il percorso scoperta, il percorso traversata e quello avventura.
Il percorso scoperta è il meno impegnativo, ben attrezzato e porta alla scoperta di tre sale principali nelle viscere del monte per poi ripercorrere lo stesso tragitto e uscire dalla grotta.

Il percorso traversata è più lungo e permette di attraversare tutte le sale attrezzate della grotta, per poi riemergere nel versante nord della montagna in una terrazza panoramica dove ammirare gli Appennini e, nelle giornate limpide, persino l’Adriatico. Da lì, attraverso sentieri in quota si torna al punto di partenza.

Il percorso avventura è quello più adrenalinico, che esce dal normale percorso turistico e che viene effettuato con il supporto continuo di guide speleologiche che forniscono anche l’attrezzatura necessaria.

SPORT A MONTE CUCCO

Oltre alle grotte, numerosi sono i sentieri di diversa difficoltà (più di 120 km di percorsi), completamente immersi nella natura, adatti a tutta la famiglia. In alternativa si può fare un giro in mountain bike o, se si preferisce qualcosa di più adrenalinico, il volo libero con la presenza di aree attrezzate per il decollo.

È praticabile anche il torrentismo nella vicina Forra del Rio Freddo, in alternativa si può optare per una passeggiata a cavallo o per la pesca sportiva.

In inverno sci di fondo e ciaspolate sono sicuramente ottimi modi per esplorare il territorio.

NATURA E RELAX

Per chi invece preferisce rilassarsi al fresco, non mancano aree attrezzate per barbecue e picnic e numerosi sono i prati su cui stendersi e riposarsi accompagnati dall’aria pura di montagna.

Molto interessanti sono anche la flora e la fauna locali.

Tantissime sono le varietà di fiori e orchidee presenti nel parco, anche grazie alla piovosità della zona e alla sua vicinanza al mare. Numerosi sono i prati adibiti a pascolo e ricavati grazie al disboscamento in passato.

Sopra i mille metri l’albero più presente è il faggio, con esemplari alti anche più di 30 m.

La fauna, soprattutto quella che abita le faggete, è molto varia. Non mancano gufi, allocchi, barbagianni, sparvieri, picchi, ma anche lupi, volpi, tassi, cinghiali e caprioli.

Insomma se si ama la montagna, il Parco del Monte Cucco è la scelta migliore, sia per un po’ di relax che per praticare sport a contatto con la natura.

Sophia Schippa

Le foto provengono dal sito http://regione.umbria.mediagallery.it/it/

LASCIA UN COMMENTO