Peregrinatio della reliquia di Sant’Antonio di Padova in cammino verso Assisi

Il 27 e 28 maggio, presso la chiesa di Sant’Antonio di Padova a Terni e santuario dei Protomartiri Francescani, farà tappa la peregrinatio della reliquia di Sant’Antonio di Padova, che sarà esposta alla venerazione dei fedeli giovedì 27 maggio dalle 18 alle 21 e venerdì 28 maggio dalle 8 alle 12 e dalle 15.30 alle 21.

L’evento voluto dai frati della Provincia italiana di Sant’Antonio di Padova e dai frati del Sacro Convento d’Assisi ripercorre l’incontro avvenuto il 30 maggio 1221 tra frate Francesco e frate Antonio, giovane naufrago proveniente dal Portogallo, e con loro tutti i frati dell’Ordine che poterono raggiungere Santa Maria degli Angeli per la grande assemblea del Capitolo delle stuoie.

In questo cammino Antonio 20-22 verso Assisi, frate Antonio a Terni abbraccia i Protomartiri Francescani, i cinque frati alla cui testimonianza si deve la vocazione francescana di Antonio da Lisbona. Questa speciale unione di santità è annunciata e mantenuta viva dalla diocesi e dai frati minori della chiesa di Sant’Antonio di Padova.

Il 27 maggio alle ore 17 si terrà la diretta streaming Sant’Antonio verso l’incontro a… Terni da Terni e da Padova, trasmessa sulla pagina Facebook Sant’Antonio – I frati della Basilica, sul canale Youtube del Messaggero di sant’Antonio, sul canale Facebook della diocesi di Terni-Narni-Amelia.

Introduranno il vescovo di Terni-Narni-Amelia, monsignor Giuseppe Piemontese, francescano conventuale e la fraternità dei frati minori, rappresentata da fra Andrea Natale ofm, guardiano della chiesa di Sant’Antonio di Padova in Terni. Interverranno, inoltre, Alessandro Corsi, presidente della Compagnia dei Romei di Terni e animatore del Cammino dei protomartiri, Sara Colasanti e Caterina Agrò autrici del libro a fumetti San Francesco e i suoi frati nella terra del sultano, e con le testimonianze di Michele Boccialoni, pellegrino lungo il percorso dei paesi della valle ternana dove sono nati i cinque protomartiri, e di Giuseppe Cassio storico dell’arte che illustrerà gli aspetti storico artistici dei due altari dedicati ai Protomartiri e a Sant’Antonio del pittore Piero Casentini. Dalla Basilica del Santo di Padova, al termine della preghiera in collegamento in diretta tra i due santuari, sarà fra Paolo Floretta, coordinatore del progetto Antonio 20-22, a benedire le persone collegate con una reliquia di sant’Antonio.

Alle ore 18.30 seguirà la Santa messa nella chiesa di Sant’Antonio a Terni, presieduta da padre Egidio Canil, rettore della basilica di Sant’Antonio a Padova.

A conclusione dei due giorni dedicati al pellegrinaggio della reliquia di Sant’Antonio, venerdì 28 maggio alle ore 18.30 ci sarà la solenne celebrazione presieduta da padre Giuseppe Piemontese, vescovo di Terni-Narni-Amelia.

LASCIA UN COMMENTO