Sul palco della vita. Evento per costruire ponti di solidarietà

Tempo di lettura: 128 secondi

Nel mondo di guerre e di egoismo, l’Associazione “Sul palco della vita”, affiliata ad Acli Arte e Spettacolo Nazionale, ogni anno realizza l’evento titolato “Costruiamo i ponti della soldiarietà”. Per l’associazione, “Il sociale è il respiro! La solidarietà è la base del Sociale!”. Nel circolo Acli di Sant’Andrea d’Agliano lo scorso 12 ottobre si sono radunati i partecipanti attorno al tema della solidarietà.

Nel dibattito sono stati ribaditi le cause e le soluzioni per superare la solitudine, la paura e l’egoismo. Mons. Marco Salvi, vescovo ausiliare di Perugia, ha ribadito che l’insicurezza sociale provoca la paura, quindi la solitudine. Bisogna saper creare la sicurezza e la serenità delle persone.

Abdul Qadar, l’Imam di Perugia, ha dichiarato che l’Islam non è una religione di violenza ma di pace. Un musulmano fedele non può uccidere e non può diventare terrorista. Assessore comunale di Perugia, Edi Cicchi, conoscendo l’aspetto sociale del territorio perugino, ha promosso che il sociale è fattibile se c’è la collaborazione tra l’istituzione e i cittadini. avv. Gabriela Juganariu ha fatto la testimonianza dell’integrazione sociale, ribadendo il dover rispettare le leggi e le regole di vita quotidiana.

Durante il momento culturale, sono intervenute le associazioni “Compagnia In”, “Alma Andina” e “La casa degli artisti” con esibizione teatrale, musicale e pitturistica. Cristobal Ortega Maila, pittore di fama mondiale, ha lascito a bocca aperta i partecipianti dipingendo a mano nudo un quadro dal vivo in meno di 4 minuti.

Al momento tanto atteso da tutti i partecipanti, il ballo moderno indiano, bollywood dance, Ambili Abraham ha fatto l’esibizione artistica. La serata è conclusa con la cena indiana apprezzata da tutti i partecipanti.

Durante la giornata sono intervenuti, Giancarlo Cricco, presidente CTA Perugia, Adriano Brozzi, presidente Acli Terra Perugia, Sante Filippetti, presidente Unione Sportiva Acli e Bruno Chiavari, presidente regionale Acli Umbria.

Don Giovanni Amico, Direttore dell’Opera Don Guanella, ha raccontato la storia di 60 anni del Centro Sereni di Montebello a tutti i partecipanti. La raccolta dell’evento di questo anno è stato devoluto al Centro Sereni. L’evento è stato realizzato in collaborazione con il Consolato della Repubblica dell’Ecuador e dell’associazione Warmi Pachakuti. Hanno partecipato all’evento anche rappresentanti dell’Ordine di Malta della Sezione assisana.

Presidente della “Sul palco della vita” Ladis Kumar ha ringraziato tutti e invita tutti i partecipanti a non perdere l’appuntamento ben riuscito il prossimo anno. Ribadisce che le associaizoni di promozione sociale, piccole o grandi che siano, non possono non insistere comunque sul tema della solidiarità in questo momento storico del mondo.

 

LASCIA UN COMMENTO