Todi. La rassegna cinematografica “Gesù nel cinema”

Gli appassionati di cinema e i cultori dello spirituale troveranno alimenti raffinatissimi nella spettacolare rassegna tuderte Gesù nel cinema: con il patrocinio del Comune di Todi e della Diocesi Orvieto-Todi, una raccolta di grandi film con protagonista d’eccezione il Cristo della storia e della fede. Le proiezioni (ore 20.45, 10-18 aprile presso la Vetrata sotto i Voltoni dei Palazzi Comunali) non casualmente si collocano in periodo pasquale dalla Domenica delle Palme fino al Lunedì dell’Angelo.

Protagonista è l’associazione “Cinema Medicina dell’Anima” presieduta da Stefano Maria Grillo con la direzione artistica di Alberto Di Giglio che ha appena assunto il nuovo nome CineMÀ: “cinema”, cioè, “ma”… non un cinema qualunque bensì con l’accento sulla “a”. Sull’Anima insomma. Anima di cui il cinema può e deve essere “medicina” attraverso la purificazione dello sguardo. L’obiettivo della manifestazione è enfatizzare, attraverso i capolavori dell’arte cinematografica, il significato del momento più alto della fede svilito dai rituali di un consumismo di superficie, e in questo periodo, malauguratamente, dai venti di guerra.

Alberto Di Giglio, studioso e regista, ha voluto portare in questa manifestazione i risultati di trent’anni di ricerche e dibattiti del Centro di Sindonologia del Caravita di Roma, accostando il mistero del Volto di Gesù a quello che la Sindone ha ispirato in campo artistico e, soprattutto, cinematografico, a registi come Pasolini, Scorsese, Zeffirelli, Rossellini e Avati.

I film

Numerosi i film-evento, si comincia dall’intenso “Golghota” di Julien Duvivier, con un inedito Jean Gabin, e dallo storico “Christus” di Giulio Antamoro, prodotto dalla Titanus, colossal pre Grande Guerra  con nuove musiche di Marco Frisina. Si passa poi ai titoli più moderni come  l’intramontabile “Il Vangelo Secondo Matteo”  di Pier Paolo Pasolini, di cui quest’anno celebriamo i cento anni dalla nascita e “Il Bacio di Giuda” di Paolo Benvenuti.
Domenica di Pasqua sarà il turno di una straordinaria, imperdibile antologia a cura di Alberto Di Giglio su “Passione morte e Resurrezione nel Cinema. Tra Cinema e sindonologia”.
Lunedì dell’Angelo  doppia proiezione con  “L’Inchiesta” di Damiano Damiani alle 18 e “Mary” di Abel Ferrara alle 20.45.

A impreziosire la bella sede dei Voltoni saranno le immagini a grandezza naturale della Sindone e del Gesù della mostra dantesca “La gloria di Colui che tutto move”.

Altre iniziative sul tema

Questo di Pasqua sarà solo il primo assaggio di una nutrita serie di appuntamenti  cinematografici che a seguire avranno luogo nella stessa sede. Dal 25 aprile al 1 maggio “Tra luce e tenebre”, emblematica rassegna di film sul tema del Male e del diabolico con titoli suggestivi come “L’esorcista”, “Il signor Diavolo” ,  “ L’avvocato del Diavolo”, introdotti da una conferenza sul diavolo nella Bibbia e nella teologia cattolica (21 aprile ore 17, Sala dell’Episcopio di Todi) con alcuni tra i più grandi esperti sul tema: Biblisti, Teologi, Esorcisti, Psichiatri, Filosofi, Poeti…

Dal 28 maggio al 28 giugno “Ecce homo” L’Immagine di Gesù in trenta film in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino ed  una  rassegna contestuale di 12 film su Gesù, davvero da non mancare.

Si consiglia la prenotazione al numero 351 9374924. Per il programma completo consultare il sito: www.ilvoltosullacittà.it

 

LASCIA UN COMMENTO