Umbria jazz 2019. Le foto più belle e i momenti più significativi

Tempo di lettura: 110 secondi

Dopo l’anteprima di giovedì 11 luglio in piazza IV Novembre, ha preso il via sotto la pioggia l’edizione 2019 di Umbria Jazz, con il concerto di venerdì scorso che ha visto sul palco dell’arena Santa Giuliana Robben Ford e la sua band. E nella seconda parte della serata, a pioggia cessata, la formazione d’eccezione “In missione per conto di Dio” (come i Blues Brothers!) composta da Max Gazzè e Alex Britti.

Sabato, poi, nel pomeriggio e con un teatro Morlacchi pieno, si è esibito Gino Paoli accompagnato al piano da Danilo Rea e Rita Marcotulli e l’Orchestra da camera di Perugia diretta dal maestro Marcello Sirignano. 

La serata all’arena è stata celebrata nel modo migliore da una sempre poliedrica Diana Krall che è tornata a Perugia dopo tre anni. Un’arena stracolma si è vista domenica per il concerto-evento di Paolo Conte “50 years of Azzurro ”.

Mercoledì 17 si è svolto l’atteso ritorno di Chick Corea e nella serata di oggi, giovedì 18 luglio, il gruppo dei King Crimson celebra il suo 50° anniversario. A conclusione di Uj, venerdì avremo Kamasi Washington che spazierà tra i generi strumentali più diversi con una formazione musicale imponente, e sempre sul palco dell’arena potremo deliziarci nella serata di sabato con Thom Yorke, polistrumentista e cantautore britannico, cantante dei Radiohead, inserito nella lista dei 100 migliori cantanti di sempre secondo la rivista musicale Rolling Stone.

Ma si dovrebbero citare anche i tanti artisti che stanno allietando le serate nel centro storico di Perugia, tutti di ottimo livello e che contribuiscono al “tutto esaurito” negli alberghi della città, con un riscontro di biglietti già venduti di circa 32.000 unità e con concerti a pagamento di spicco ancora da seguire in questo secondo fine settimana.

Quindi un festival del jazz destinato a battere il proprio record d’incassi delle passate edizioni, con tantissimi appuntamenti di prestigio, compresi quelli alla sala Podiani alla Galleria nazionale dell’Umbria e l’iniziativa “Uj4Kids”, percorso didattico con laboratori musicali dedicato ai bambini.

Ma uno su tutti importante per la location è il concerto che si svolgerà nella serata di venerdì all’auditorium San Francesco al Prato, dopo tantissimo tempo riaperto al pubblico.

Anna Maria Angelelli
Andrea Coli (foto)

LASCIA UN COMMENTO