I manifesti della gentilezza e del sorriso: iniziativa dell’Oratorio Don Bosco

Positivo bilancio per i  manifesti della gentilezza e del sorriso e dell’amore, l’originale iniziativa dell’Oratorio Don Bosco e della Società rionale San Giacomo a Città di Castello.

Pochi ma incisivi slogan scritti in bella evidenza su sfondi colorati ed affissi in varie zone hanno, infatti, colorato la città.

Basta col bullismo, aiuta i tuoi compagni, Mandiamo in crisi per sempre la tristezza, Super omaggi a chi rispetta gli altri, questi alcuni degli slogan alquanto eloquenti che hanno caratterizzato la singolare campagna di sensibilizzazione.

Dopo le lunghe e grandi limitazioni delle attività collettive, dovute alla pandemia, i volontari dell’Oratorio Don Bosco hanno ideato un vero e proprio laboratorio creativo che ha realizzato i colorati manifesti particolarmente apprezzati dalla cittadinanza.

“Ci è sembrato importante, in questi momenti -hanno precisato i responsabili dell’oratorio- recuperare la sperimentazione, la conoscenza e la manualità collettive, con il fare insieme che, purtroppo, in questo periodo si sono persi, sostituiti da esperienze didattiche e ludiche quasi esclusivamente individuali. La caratteristica saliente si è rivelata la ideazione e stampa di manifesti da affiggere, per catturare l’attenzione e raggiungere un pubblico più vasto possibile con slogan dei poster che hanno fatto riferimento alla pubblicità ingannevole, appropriandosi della sua particolare grafica aggressiva e delle immagini d’impatto visivo, trasmettendo però messaggi positivi”.

Il laboratorio creativo è stato ideato per far lavorare due gruppi distinti di volontari: un gruppo di ragazzi grandi per realizzare i poster da affiggere e un gruppo di bambini che hanno imparato la composizione a stencil delle parole con sagome di piccole lettere.

Il laboratorio, svolto l’estate scorsa nel cortile del Seminario Vescovile, è stato suddiviso in due fasi: progetto, realizzazione ed affissione finale. Nella prima si è compiuta l’ideazione di frasi con sentimenti e atteggiamenti positivi, partendo dalle parole-chiave, tratte dalla pubblicità ingannevole (Gratis, Sconti, Omaggio).

Queste parole sono state ritagliate su cartone pesante e spruzzate con lo spray nero su fogli fluorescenti Inoltre a queste parole spruzzate sono stati aggiunti i messaggi a pennarello, con una efficace ma brevissima frase che inviti il passante a riflettere su pensieri volti alla fratellanza, amicizia, gentilezza, amore e altri sentimenti positivi. Per far lavorare i più piccoli, senza uso di spray o altro, i docenti hanno pensato di far loro scrivere parole positive, riprendendole da quelle dei grandi, su strisce di cartoncino, utilizzando mascherine metalliche, con spugna e colori acrilici.

Tutte queste parole in libertà, sono state affisse all’ingresso dell’Oratorio, per completare i messaggi. La seconda fase ha previsto l’affissione dei manifesti nei luoghi pubblici o negozi di Città di Castello, effettuata dai bambini accompagnati da nonni e genitori, portando gentilezza e buoni sentimenti in ogni angolo della città.

“Un’esperienza senza dubbio positiva -ha dichiarato la presidente dell’Oratorio Don Bosco di Città di Castello, Pina Giogli- nata grazie alla intuizione e lavoro di tanti volontari. A loro dobbiamo questa bellissima iniziativa”.

LASCIA UN COMMENTO